GESTIONE DELEGA E CONTROLLO

Conosci un solo motivo saggio per il quale trascurare ed evitare di gestire i flussi economici dell’azienda?

E' quello che fanno molti imprenditori impegnati tanto a vendere, produrre, talvolta fare il marketing, e quant'altro.

Esiste un motivo per il quale solo pochi imprenditori conoscono cos’è e sanno quanto sia importante il controllo di gestione?

Posso provare che molti imprenditori, sono così tanto presi dalle vendite, dal marketing, a produrre di più, a fare P.R., dal trascurare i flussi economici e i conti della propria azienda.

Nella mia esperienza ho potuto indagare a fondo e verificate innumerevoli fonti, posso affermare che i motivi che “distraggono” il titolare d’azienda, i problemi, sono principalmente due:

1.        Mancanza del senso d’urgenza;

2.        Mancanza di realizzazione dell’importanza strategica, manageriale, tattica del controllo di gestione.

3.      Mancanza di autoefficacia su questo tema.

Nella mia carriera ho potuto verificare che gli imprenditori di grande successo hanno un pieno controllo dei numeri della loro società.

Ho capito che l’aspetto principale di cui DEVI occuparti è il CONTO ECONOMICO della tua azienda.

Procediamo con ordine.

#1 Senso di URGENZA

E' uno dei principali fattori che, qualora non faccia parte del tuo approccio quotidiano, rende difficile il controllo di gestione del tuo Business.

Se non sei appassionato al tuo lavoro, se non vedi l'ora di arrivare in azienda per metterti al lavoro, amico mio, hai bisogno di lavorarci su.

“SE NON HAI PASSIONE, SEI DESTINATO A FALLIRE”

Come diceva Steve Jobs devi avere passione perchè la salità è troppo ripida e molleresti senza.

In alcuni casi, mi capita di dover lavorare sul SENSO D’URGENZA. Parlo di quei casi in cui viene meno la spinta motivazionale, la voglia di affrontare la giornata lavorativa ed i problemi connessi.

Se anche tu ti trovi in questa condizione, potresti cominciare dal leggere il mio Best Seller su Amazon INARRESTABILE.

In questo libro ti fornisco tutti gli strumenti per ritrovare la passione per il tuo lavoro.

E’ importantissimo tenere alto questo Senso d’Urgenza.

Il problema è che questo senso d’urgenza non ti consente di fermarti ciclicamente a pensare alle cose importanti della tua azienda come, appunto, il controllo di gestione e, più in generale, il controllo dei numeri dell’azienda.

Quindi se da un lato è importante avere un Senso d’Urgenza elevato, dall’altro lato è altrettanto importante non farsi “prendere troppo la mano”.

Fermati e prendi il controllo del tuo Business.

 

#2 MANCANZA DI REALTA’

Il secondo problema è la mancanza di realtà. Cioè l’imprenditore non realizza quanto sia importante questa funzione aziendale.

Avere un Controllo di gestione, ti permette di rendere più efficiente ed efficace la TUA MACCHINA. Questo ti permette di aumentare il tuo EBT (il tuo margine prima delle tasse).

Se non ci hai mai pensato, ti faccio notare che sicuramente esistono molti aspetti nella tua azienda che sono causa di sperpero di denaro.

Dagli sprechi di carta, alla riduzione dei tempi morti, al saturare i tuoi dipendenti con compiti che realmente aiutano la tua azienda.

Potresti pensare che per quello che guadagni non vale la pena prendersi cura di qualche spreco.

Il problema è che più il tuo Business diventa grande, più i buchi dai quale perdi soldi diventano VORAGINI, e ti svenano.

E’ incredibilmente complicato immaginare come possano amplificarsi questi buchi all’ampliamento della tua attività. Ti garantisco che le perdite aumentano in una progressione esponenziale e senza che tu te ne renda conto, diventano veri e propri problemi.

Ricordo che una volta il grande Mirco Gasparotto (imprenditore) disse: se sei un imprenditore il tuo lavoro è tenere d’occhio il conto economico e lavorare a braccetto con il tuo controllo di gestione. Ecco perchè lui è così forte come imprenditore.

Perchè prende le decisioni dopo aver verificato l’impatto sul conto economico.

Per rendere più reale la cosa facciamo un esempio.

Diciamo che tu produci un oggetto che vendi a 10€ e a te produrlo costa 2€.

Ipotizziamo che il tuo EBT (guadagno prima delle tasse) è del 20%. Cioè guadagni 2€ ogni oggetto venduto.

Diciamo che lavorando sul Controllo di gestione, ti accorgi che hai uno spreco di produzione che incide del 5% del fatturato= 0,50€.

A questo punto potresti soffermarti sul fatto che tutto sommato potresti evitare di dedicarci tempo. Oppure che sia uno spreco ulteriore assumere qualcuno che se ne occupi per recuperare “solo” il 5% del fattura, infatti se fatturi 1 milione, il 5% è “solo” 50 mila €.

Potrebbe sembrare un’inezia rispetto ai numeri importanti che fai.

Questo ragionamento è quantomeno controproducente e voglio dimostrartelo.

Infatti, se ragioni sul fatto che quel guadagno non lo stai togliendo dal fatturato, ma lo stai sottraendo al margine, ti accorgi che potresti guadagnare 2,5€ ogni pezzo venduto.

Quindi ragionando complessivamente, su 1.000.000€ di fatturato, il 5% sembra poco. Se ragioniamo sul guadagno finale, ossia 200.000, vediamo che i 50.000€ recuperati rappresentano il 25%.

Ora spero ti sia più chiaro l’importanza del CONTROLLO DI GESTIONE.

E’ piuttosto strano, ma voglio farti notare che con un corretto Controllo di gestione riusciresti aumentare ugualmente il tuo EBT, senza dover aumentare il tuo fatturato (con tutti i problemi di produzione e di dipendenti che ne consegue).

#3 Mancanza di autoefficacia

L’autoefficacia è la sensazione di essere adeguati in un compito. Ne parlo diffusamente in altri post e nel mio libro Inarrestabile. È un concetto scientifico, studiato da illustri ricercato, che mostra la correlazione tra il successo in alcune attività e le proprie “convinzioni di riuscire”.

Ho notato che nelle aziende gli imprenditori e i manager non si occupano delle cose per le quali non si sentono autoefficacia. Ecco perché nel mio programma di Business Coaching ho inserito questo importante costrutto, che lavora sulla persona, quando ce n’è bisogno. Questo è l’elemento che, insieme alla conoscenza approfondita del management, mi consente di ottenere sempre risultati reali con i clienti che seguo.

METODO

Ora mi chiederai: come posso fare per trovare il tempo per occuparmi del Controllo di gestione?

Bene, essendo a conoscenza del fatto che ti occupi quotidianamente di cose che puoi far fare a qualcun altro, il mio consiglio è delegare a queste persone che sono magari già nella tua azienda, che già paghi, ma sono più “scarichi” di attività.

Se vuoi farlo, devi prendere carta e penna e scrivere tutte quelle attività reali che svolgi. Prenditi il tempo di cui hai bisogno e passale successivamente in rassegna, individuando quelle che potresti delegare.

Se ti occupi delle analisi delle vendite in prima persona, amico mio, voglio dirti che con un foglio di calcolo, questa è un’attività che puoi far fare alla tua segretaria.

E’ necessario, a prescindere dall’attività che vuoi delegare, che tu specifichi bene quello che il tuo dipendente vuoi che faccia. Devi creargli una procedura nella quale sia chiaro cosa e quando deve fare.

Fai in questo modo:

1.     Crea un report di come si fa precisamente l’attività.

2.     Convoca il dipendente a cui vuoi delegare l’attività, fagli vedere praticamente come va fatta l’attività.

3.     Successivamente lo farai fare a lui in tua presenza;

4.     Per la prima settimana lo controlli ogni giorno discutendotene insieme;

5.     Successivamente controllalo tre volte a settimana;

6.     Riduci i controlli gradualmente, fino a quando non sarà indipendente.

Se non hai tempo per fare tutto ciò, usa la tecnologia a disposizione.

Visto che buona parte della tua attività viene effettuata al PC, puoi registrare digitalmente lo schermo, mentre tu metti in pratica le azioni necessarie. Puoi farlo con software di Screen Capture, in maniera molto semplice. In questo modo avrai un sistema replicabile e con il quale potrai formare più persone.

 

A questo punto, hai liberato del tempo e puoi dedicarti a gestire correttamente la tua azienda.

Le cose da fare saranno le seguenti:

1.     Richiedere un Controller;

2.     Dedicare il tempo liberato a riunioni periodiche per comprendere dove perdi soldi;

3.     Sistemare questi aspetti;

4.     Controllare con il Controller.

Il controllo di gestione va fatto da una persona competente, assumi qualcuno che se ne occupi, oppure rivolgiti ad un consulente esterno.

Non perdere il prossimo appuntamento.

Parleremo di un argomento ampiamente dibattuto. La necessità di NON CAMBIARE ciò che ti sta facendo prosperare, anzi, MIGLIORALE.

Spero che tu abbia trovato utile queste indicazioni. Se così fosse, ti chiedo di condividere il post, sarà sicuramente utile a qualche tuo contatto.

SII INARRESTABILE,

Antonio