Metaprogrammi PNL: cosa sono?

metaprogrammi

Con il termine metaprogramma ci si riferisce ad un filtro mentale che determina una risposta ad uno stimolo di tipo automatico e abitudinario. I metaprogrammi sono programmi dei programmi, o come direbbe Bandler sono mappe delle mappe.

Per capire bene in cosa consiste un metaprogramma dobbiamo partire da un postulato della psicologia cognitiva e cioè che la realtà cosi com'è non può essere appresa in maniera oggettiva, ma interpretata soggettivamente dall'osservatore ("la mappa non è il territorio").

L'osservatore (tu, io, noi) interpreta la realtà attraverso una serie di filtri fisici (la percezione sensoriale) e filtri mentali, che andranno a definire la percezione interna della realtà stessa (quella che in pnl viene chiamata "la mappa").  La PNL può essere considerata come la scienza che studia la realtà soggettiva. Tutto ciò rappresenta la rivoluzione copernicana della psicologia cognitiva e della PNL, differendo dalle vecchie teorie che partivano dal presupposto che esiste una realtà oggettiva (quella dello psicoterapeuta... aiuto!).

Per capire come funziona un metaprogramma (un filtro) ti propongo di vedere questo filmato, è una piccola sfida.

La sfida consiste nel contare quanti passaggi fanno tra di loro i componenti del team con la maglia bianca. Se conosci questo test (Test dell'attenzione selettiva), fallo lo stesso, ponendo attenzione a quanti passaggi fanno tra di loro i componenti del team in maglia bianca.

http://youtu.be/oSQJP40PcGI

Il test che hai appena fatto mette in evidenza come l'attenzione sia un processo mentale selettivo (l'orso è molto evidente...), così come tutte le altre funzioni mentali che hanno a che fare con la percezione della realtà. Un metaprogramma non fa altro che mettere un filtro alla mente (la parte conscia della mente), in modo da non sovraccaricarla di informazioni e questo va a determinare la tua realtà percepita.

Esistono moltissimi metaprogrammi, ed ogni anno ne vengono descritti di nuovi, qui di seguito ti segnalo i principali. Magari prossimamente dedicherò un post ad approfondirli singolarmente.

1. Referente interno e referente esterno 2. Verso e via da 3. Di possibilità o di necessità 4. Visivo, auditivo, cinestesico 5. Attivo, riflessivo, inattivo 6. Giocatore indipendente, di squadra, manager di gruppo 7. A chunks grandi e chunks piccoli 8. Procedurale o opzionale 9. Associato o dissociato

Spero che questo post abbia chiarito cosa sia un metaprogramma e come funzioni.

Con gratitudine,

Antonio

PS: Se ti è piaciuto “Metaprogrammi PNL: Cosa sono?“, lascia un commento qui in basso, grazie!