Come il coaching può farti fatturare di più lavorando la metà

Strana richiesta quella di lavorare meno e guadagnare di più, eppure succede sempre più spesso di incontrare professionisti molto contenti e soddisfatti del proprio lavoro, ma che vivono esclusivamente per lavorare, e questo signori miei, questo è un grosso problema.

In questa intervista conoscerai Roberta Giulia Amidani, Editor professionista e Gost Writer (il gost writer è uno scrittore professionista che scrive libri per altri autori).
Rimasi molto colpito dalla sua richiesta di fargli da coach, l’avevo conosciuta ed apprezzata come editor del mio primo libro “Inarrestabile” e non credevo cercasse un coach, anche perché conoscevo i suoi risultati molto positivi.

La sua richiesta è stata di aiutarla ad aumentare il fatturato, liberando simultaneamente tempo libero da dedicare a se e al bellissimo figlio.

Come il coaching può consentirti di fatturare il +400% in pochi mesi.

In un mondo in cui tutto deve essere automatizzato e le persone continuano a pubblicizzare il fatto che “non scambiano tempo per denaro”, dicendolo come se farlo fosse peccato, io ho deciso invece di farlo.

Io sono un Coach! E come tale scambio il mio tempo, la mia attenzione con il denaro.

Lo so, secondo molti questo non è furbo, strategico, non è produttivo o non so cos’altro.

Ma io credo che il ruolo di un coach sia quello di prendersi cura dei propri clienti e dei loro obiettivi.

Ecco perché il mio modello di coaching ed autoefficacia risulta essere un mix da +400% di fatturato. Ed in questo post potrai vedere l’intervista ad uno dei miei clienti.

Mantenere alta la motivazione e la produttività. Un metodo che funziona!

Ho deciso di scrivere questo articolo principalmente per i miei coachee, cioè quei clienti che seguo personalmente con il coaching, tutti loro sono imprenditori o professionisti molto impegnati ad aumentare i propri risultati e quindi volevo condividere con tutti loro l’informazione presente in questo post.